Estate in Irpinia Stazione di Montella

Parte benissimo Estate in Irpinia 2016!

La prima tappa della seconda edizione dell’iniziativa che abbiamo messo in campo con Info Irpinia raccoglie, già dalla giornata di apertura, oltre 100 presenze provenienti da tutta l’Irpinia, la Campania ed anche da molto più lontano come per il blogger di Non Solo Turisti, Flavio Alagia, arrivato apposta dalla sua Mantova.

Una giornata straordinaria, ricca di tantissimi significati ma, soprattutto, ricca di Irpinia.

Estate in Irpinia Stazione di MontellaSi parte dall’incontro alla Stazione di Montella perché la prima tappa è dedicata proprio alla nostra storica linea ferroviaria Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, scelleratamente sospesa dal dicembre del 2010 con un gesto di vigliaccheria politica che questa terra, di certo, non ha meritato.

E’ un attimo e, poco dopo le 10, la stazione torna a vivere incredibilmente e meravigliosamente in ogni sua parte. Una grande emozione.

Proprio sulla nostra ferrovia c’è stato un momento di riflessione a cui ha preso parte il sindaco diFerruccio Capone Sindaco Montella Montella, Ferruccio Capone (in foto), Pietro Mitrione di In_Loco_Motivi, associazione nata proprio per questa battaglia ferroviaria, ed il sottoscritto, per parlare di quello che la tratta ha rappresentato storicamente per il nostro territorio, con le grandi migrazioni ed il commercio delle nostre preziose uve, fino ad arrivare agli errori politici di 30-40 anni fa, all’abbandono recente ed alla sospensione del 2010 che appariva come ineluttabile fino a poco tempo fa.

Ma una giornata come questa può sorprendere e così sarà…

Estate in Irpinia di integrazioneGiusto il tempo di fare colazione con i cornetti ed il caffè del nostro Rino e, dopo la foto di gruppo, è partito il cammino sui binari dalla Stazione di Montella con l’obiettivo di raggiungere quella di Bagnoli Irpino. Non è un percorso normale: si procede con ai piedi i binari, agli occhi i finestrini ed al cuore le emozioni.

L’immersione nel verde è totale: la vista è piena di tutte le sue infinite sfumature. Ogni nostro passo è tenuto d’occhio dai maestosi Monti Picentini che ci accudiscono dall’alto insieme allo splendido Santuario del del Ss. Salvatore. L’udito è arricchito dal suono dello sgorgare dell’acqua grazie alle nostre tantissime sorgenti. Un cammino di meraviglia infinita.

Avellino-Rocchetta Sant'Antonio Montella

Arrivati su a Bagnoli Irpino, ricchi di quelle emozioni forti che leniscono qualsiasi stanchezza, ci siamo dedicati al pranzo. Non un pranzo qualsiasi: la condivisione, tutti insieme, dei nostri prodotti tipici e di quello che la nostra terra è capace di donarci in ogni sapore. Lì al ristorante ci ha raggiunti anche il Vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, che ha pranzato insieme a noi per portarci una notizia importante proprio sul tema della giornata.

Durante il pranzo ci ha presentato un protocollo di intesa fra Regione, RFI, Ministero per i Trasporti e Mibac per la riattivazione della tratta Avellino-Rocchetta a fini turistici che sarà firmato a luglio. Un protocollo storico per l’Irpinia.

Fulvio Bonavitacola Francesco Celli Estate in IrpiniaIl Vicepresidente ha chiesto a me e Pietro Mitrione di leggere questo documento e verificare se eventualmente vi fossero altri passaggi da aggiungere prima della firma. Abbiamo convenuto di citare Francesco De Sanctis, letterato Irpino che tanto si spese per questa tratta, in riferimento all’anniversario dei 200 anni dalla sua nascita, che avverrà proprio l’anno prossimo e per i quali vi saranno importanti festeggiamenti.

Dopo anni di battaglie per questa tratta, soprattutto ad opera di In_loco_motivi, e le nostre rivendicazioni in più sedi, anche contro chi fa il rappresentante istituzionale ma non conosce né questa terra né la sua storia, questo si configura come un momento straordinariamente importante ed emozionante poiché simbolo di speranza per questa terra.

Leonardo Di Capua Estate in Irpinia Bagnoli IrpinoIl pomeriggio della storica Tappa 1 di Estate in Irpinia continua con le sorprese durante la visita del meraviglioso borgo di Bagnoli Irpino. Accompagnati dall’Ass. Palazzo Tenta 39 abbiamo visitato tanti vicoli, luoghi e Chiese ricche di storia e fascino: dalla piazza Leonardo Di Capua alla pinacoteca dell’artista
Estate in Irpinia Giambattista Assanti Ultima fermataMichele Lenzi, anch’esso impegnato per la ferrovia Avellino-Rocchetta, dal Quartiere Ebraico alla Collegiata dell’Assunta. Infine siamo arrivati al cinema comunale per l’incontro con il regista Irpino, Giambattista Assanti (in foto) e per la visione del suo film “Ultima Fermata”, dedicato proprio alla nostra ferrovia e candidato al David di Donatello.

 

Estate in IrpiniaUna giornata all’insegna della ferrovia, della natura, dello spirito di comunità, del richiamo della politica alle propria responsabilità nel rispetto di questa terra, della tradizione, della speranza, del divertimento, con l’incredibile notizia di poter rivedere il treno passare sui nostri binari quando solo fino a pochi anni fa era un pensiero da pazzi. Una vittoria del territorio: nessun politico nostrano ha avuto questa lungimiranza e questa sensibilità. Nessuno ha manco detto niente durante la sua sospensione. Solo la gente ha saputo riappropriarsi della propria storia, con forza e fierezza.

Era ora che la speranza tornasse in questa terra perché, dopo tanti soprusi, la merita più di chiunque.

Tutto questo è Estate in Irpinia.