Avellino-Rocchetta

Quasi non ci si crede, ma è così finalmente. La nostra ferrovia Avellino-Rocchetta Sant’Antonio/Lacedonia sarà la prima ferrovia in Italia ad avere il vincolo storico. Una notizia davvero straordinaria!!!
Questo vuol dire che: “Nessuna attività edilizia, indipendentemente dall’entità dei lavori, può essere intrapresa in contrasto con il vincolo monumentale, a meno che non sia intesa al restauro. L’imposizione di vincolo storico-artistico (legge 1089/1939) è giustificata, infatti, dalla necessità di una tutela più intensa del bene al fine di conservarne e recuperarne l’identità originaria”.
Per capire meglio quello che ciò vuol dire, basta pensare che fino ad un anno e mezzo fa si parlava di dismissione completa dei binari, di cancellazione della nostra storia dopo 7 anni di sospensione. Una vigliaccheria assurda che è stata scongiurata definitivamente soltanto grazie agli irpini che non hanno mollato.

Crediamo che ora però sia giusto anche dire altro:

  • Tutti gli Irpini, a partire dalle associazioni In_loco_motivi ed Info Irpinia, che hanno marciato, pulito e difeso quei binari, che non li hanno fatti morire e che hanno posto un tema di civiltà e di appartenenza, hanno difeso UN MONUMENTO. Tutto questo mentre la politica ci ha derisi, ignorati ed offesi o si è venuta a fare qualche foto pubblicitaria. Credo che questo sia il tempo dell’orgoglio per gli irpini e della vergogna per buona parte della propria indegna classe dirigente;
  • Chi ha pensato che la linea potesse servire a qualche speculazione (tipo asfaltarla) o divenire una discarica, adesso può toglierselo tranquillamente dalla testa;
  • RFI e tutti i comuni toccati dalla tratta dovranno provvedere alla manutenzione ordinaria della tratta, evitando che rovi, arbusti ed alberi crescano sul tracciato o sommergano binari e stazioni;
  • Il domani per questa tratta è il domani per questa terra e deve essere costruito attraverso sostenibilità turistica e di trasporto. Basta col pensare che esista solo la gomma e basta col credere le fabbriche unica possibilità di lavoro: bisogna avere il coraggio di costruire un nuovo modello di economia per questa terra ed è ora di ripartire proprio dalla nostra Avellino-Rocchetta;
  • Il 17 novembre l’apposizione sarà festeggiata ufficialmente al Museo Ferroviario di Pietrarsa, con la presenza di tutte le istituzioni ma, soprattutto, di tutti i sognatori.

Un ringraziamento particolare va ai soci di Info Irpinia che da anni marciano, propongono, protestano, tagliano rovi, documentano con foto e video il senso della linea che ha un legame indissolubile col territorio. Questo fantastico risultato lo dedico ad ognuno di voi, a tutta l’Irpinia, a chi ci ha messo il piede, a chi ci ha messo il cuore.