Info Irpinia

E’ stata una giornata memorabile, per noi ieri. Una giornata che ci ha riconciliato con il nostro futuro. Con il futuro di tutti noi che vogliamo vivere la nostra vita connessi al territorio, godendo ogni giorno delle sue bellezze, battendoci ogni giorno contro i suoi disastri. Una giornata indimenticabile per noi e per tutti quelli come noi.

Oggi eravamo davvero in tanti e con noi c’era tutta l’Irpinia che ci crede, che ci crede ancora nonostante tutto, che non si rassegna di fronte alle clientele, alla malamministrazione, allo sfruttamento al ribasso, al deserto e all’inquinamento; quella che vuole dire e dice basta. Basta alla sfiducia, basta alle partenze forzate, basta al domani negato. Ma ovviamente non soltanto questo, perché adesso c’è tutto un mondo da costruire: il nostro, quello che abbiamo fortemente voluto, e che da oggi continueremo a far crescere insieme con voi. E con tutti quelli che, da oggi in poi, vorranno seguirci in questa grande avventura: i tanti volti amici che abbiamo salutato ieri, e le tante facce nuove, i trenta e più che ieri hanno deciso di sottoscrivere l’iscrizione all’associazione d’impulso prima della fine del nostro incontro, perché a quel punto le parole non servivano più, quello che ci eravamo detti era già sufficiente, ed era giunto il momento di passare all’adesione e all’azione. E così siamo tanti di più, adesso, a partire da oggi e da domani; e ci accompagna la solidarietà e simpatia di tanti altri ancora, che ci sono e ci saranno vicini ognuno a suo modo, senza secondi fini o costrizioni o forzature, per il solo desiderio di condividere e vivere disinteressatamente un progetto: il nostro comune progetto.

E pensare che, soltanto tre anni fa, quando fui io quello ad essere incuriosito ed attratto da quella contagiosa strana e nuova energia, ci potevamo contare sulle dita di tre o quattro mani: adesso… ogni volta siamo una folla variopinta e bella, dove incominciano a comparire regolarmente anche chiome e barbe grigie come la mia. Il che vuol dire che finalmente i giovani hanno convinto i meno giovani, e quale notizia più bella di questa? Tutti insieme ed in marcia ognuno per il suo tempo e la sua generazione, per noi, per loro, per i nostri figli; indipendenti, irriverenti, impertinenti come siamo, un treno virtuale ormai inarrestabile, proprio come quello in partenza domenica 21 maggio, destinazione Morra De Sanctis, a celebrare il passato e a costruire il futuro. Tutti in carrozza: “Estate in Irpinia” vi aspetta… una rivoluzione culturale per l’Irpinia ci aspetta!